TERRITORIO

Marina di Camerota

Marina di Camerota è la frazione sul mare del Comune di Camerota.
Si trova nel  Cilento meridionale,  in  provincia di Salerno, e si protende come una penisola tra i golfi di Salerno e di Policastro. Posta nel cuore del  Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, è protetta come Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO e riserva della biosfera.
Marina di Camerota  confina con Palinuro, e con essa condivide la spiaggia che dall'arco naturale giunge ai confini del suo abitato.


TERRITORIO

Marina di Camerota

Marina di Camerota è la frazione sul mare del Comune di Camerota.
Si trova nel  Cilento meridionale,  in  provincia di Salerno, e si protende come una penisola tra i golfi di Salerno e di Policastro. Posta nel cuore del  Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, è protetta come Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO e riserva della biosfera.
Marina di Camerota  confina con Palinuro, e con essa condivide la spiaggia che dall'arco naturale giunge ai confini del suo abitato.

Secondo un' antica leggenda il nome deriverebbe da quello di una fanciulla bella come una dea ma dal cuore di pietra. Per lei Palinuro, cocchiere di Enea, perse il cuore e la vita, la dea Venere sdegnata dalla crudeltà della donna la tramutò nella roccia su cui  oggi sorge il promontorio roccioso di Marina di Camerota.
Più realisticamente, pare che  Camerota  sia stata fondata nel VI secolo avanti Cristo dai Focei, una popolazione di origine greca. Il suo nome probabilmente deriva dal greco Kamaratòn, cioè “costruzione ad arco”, come a riportare la struttura del territorio, caratterizzata da numerose grotte naturali a volta.Ma le sue origini potrebbero risalire addirittura agli anni '50 del Novecento: in alcune grotte vi sono ritrovamenti archeologicI dell’età della pietra.Marina di Camerota ha subito il fenomeno dell'emigrazione, rivolta in particolare verso il Sudamerica ed il Venezuela: coloro che sono tornati in patria hanno mantenuto forti legami con quelle terre. In una piazza del centro è stata eretta una statua al Libertador venezuelano Simón Bolívari.

Secondo un' antica leggenda il nome deriverebbe da quello di una fanciulla bella come una dea ma dal cuore di pietra. Per lei Palinuro, cocchiere di Enea, perse il cuore e la vita, la dea Venere sdegnata dalla crudeltà della donna la tramutò nella roccia su cui  oggi sorge il promontorio roccioso di Marina di Camerota.
Più realisticamente, pare che  Camerota  sia stata fondata nel VI secolo avanti Cristo dai Focei, una popolazione di origine greca. Il suo nome probabilmente deriva dal greco Kamaratòn, cioè “costruzione ad arco”, come a riportare la struttura del territorio, caratterizzata da numerose grotte naturali a volta.Ma le sue origini potrebbero risalire addirittura agli anni '50 del Novecento: in alcune grotte vi sono ritrovamenti archeologicI dell’età della pietra.Marina di Camerota ha subito il fenomeno dell'emigrazione, rivolta in particolare verso il Sudamerica ed il Venezuela: coloro che sono tornati in patria hanno mantenuto forti legami con quelle terre. In una piazza del centro è stata eretta una statua al Libertador venezuelano Simón Bolívari.


Marina di Camerota, con la sua costa rocciosa ma praticabile, con le sue insenature tutte da scoprire e le ampie spiagge bagnate da un’acqua cristallina,  ha mantenuto molte delle sue tradizioni, come la lavorazione artigianale del legno d’ulivo e della pietra, i caratteristici cesti intrecciati, la battitura del libano (una corda vegetale ottenuta intrecciando un’erba resistente, ma molto tagliente), l’arte del ricamo, e la produzione di terraglie (genere di ceramica a corpo bianco, d’impasto fine) ed infine la conservazione del tonno, delle alici e delle melanzane sott’olio.



Marina di Camerota, con la sua costa rocciosa ma praticabile, con le sue insenature tutte da scoprire e le ampie spiagge bagnate da un’acqua cristallina,  ha mantenuto molte delle sue tradizioni, come la lavorazione artigianale del legno d’ulivo e della pietra, i caratteristici cesti intrecciati, la battitura del libano (una corda vegetale ottenuta intrecciando un’erba resistente, ma molto tagliente), l’arte del ricamo, e la produzione di terraglie (genere di ceramica a corpo bianco, d’impasto fine) ed infine la conservazione del tonno, delle alici e delle melanzane sott’olio.




Marina di Camerota per le sue bellezze naturalistiche vanta diversi riconoscimenti: per ben due volte Legambiente e  Touring Club Italiano hanno assegnato il podio delle  5 Vele Blu a Marina di Camerota. Un riconoscimento, attribuito grazie al rispetto di precisi criteri:  l’indiscusso pregio naturalistico, una  buona gestione del territorio, i servizi d’eccellenza, la manutenzione dei centri storici e un’offerta enogastronomica di alto livello. L'associazione dei Pediatri Italiani ad aprile 2016  ha assegnato la  Bandiera Verde  alla località turistica cilentana perché considerata tra le spiagge  migliori d’Italia per le famiglie con figli. Mentre a maggio 2016 per il decimo anno consecutivo,  a Marina di Camerota è stata assegnata la  Bandiera Blu  per gli approdi turistici.


Marina di Camerota per le sue bellezze naturalistiche vanta diversi riconoscimenti: per ben due volte Legambiente e  Touring Club Italiano hanno assegnato il podio delle  5 Vele Blu a Marina di Camerota. Un riconoscimento, attribuito grazie al rispetto di precisi criteri:  l’indiscusso pregio naturalistico, una  buona gestione del territorio, i servizi d’eccellenza, la manutenzione dei centri storici e un’offerta enogastronomica di alto livello. L'associazione dei Pediatri Italiani ad aprile 2016  ha assegnato la  Bandiera Verde  alla località turistica cilentana perché considerata tra le spiagge  migliori d’Italia per le famiglie con figli. Mentre a maggio 2016 per il decimo anno consecutivo,  a Marina di Camerota è stata assegnata la  Bandiera Blu  per gli approdi turistici.



Marina di Camerota è tra le prime cento località balneari d’Italia e ha ispirato dei sogni meravigliosi, tramutati successivamente in film. Nel 1962 la costa di  Marina di Camerota,  insieme a quella di  Palinuro, viene scelta come location del  kolossal  "Gli argonauti 2" di  Don Chaffey. Nel 1974 viene girato lo sceneggiato televisivo per la  rai  Murat. Nel 2016 sulla nostra splendida spiaggia di Capo Grosso e  nell'orto botanico dell'Happy Village vengono girate alcune scene di “Nightingale”, il film su  Wonder Woman. Infine a Marina di Camerota sono state girate anche diverse puntate della soap "Un posto al sole".


Marina di Camerota è tra le prime cento località balneari d’Italia e ha ispirato dei sogni meravigliosi, tramutati successivamente in film. Nel 1962 la costa di  Marina di Camerota,  insieme a quella di  Palinuro, viene scelta come location del  kolossal  "Gli argonauti 2" di  Don Chaffey. Nel 1974 viene girato lo sceneggiato televisivo per la  rai  Murat. Nel 2016 sulla nostra splendida spiaggia di Capo Grosso e  nell'orto botanico dell'Happy Village vengono girate alcune scene di “Nightingale”, il film su  Wonder Woman. Infine a Marina di Camerota sono state girate anche diverse puntate della soap "Un posto al sole".

Si presta ad ogni tipologia di vacanza: da quella in famiglia a quella sicura all’insegna del relax sulle ampie spiagge sabbiose e il mare cristalline a  quella più avventurosa alla scoperta della costa rocciosa, con i suoi anfratti, le sue grotte ed i fondali ricchi di fauna marina.
Viene anche chiamata la “perla del Cilento”, e questo dovrebbe rendere l’idea della bellezza del posto. Un luogo ideale per trascorrere una villeggiatura tra spiagge, natura, sport, escursioni. Non è un caso che molti dei nostri ospiti la scelgano come meta per le loro vacanze.


Si presta ad ogni tipologia di vacanza: da quella in famiglia a quella sicura all’insegna del relax sulle ampie spiagge sabbiose e il mare cristalline a  quella più avventurosa alla scoperta della costa rocciosa, con i suoi anfratti, le sue grotte ed i fondali ricchi di fauna marina.
Viene anche chiamata la “perla del Cilento”, e questo dovrebbe rendere l’idea della bellezza del posto. Un luogo ideale per trascorrere una villeggiatura tra spiagge, natura, sport, escursioni. Non è un caso che molti dei nostri ospiti la scelgano come meta per le loro vacanze.

icona_contatti

Semplicità ed eleganza per farti sentire al centro della tua vacanza.

icona_contatti

Semplicità ed eleganza per farti sentire al centro della tua vacanza.

Apri chat
Hai bisogno d'aiuto?
Ciao!
Come possiamo aiutarti?